RECENSIONI A RAFFICA

Eccomi dopo un po’ di tempo a fare una carrellata di mini recensioni sui giochi “rotti” ultimamente.

Partiamo con 𝐁𝐨𝐧𝐟𝐢𝐫𝐞 di Stefan Feld, gioco molto german e molto strutturato, ha un po’ lo stesso feeling dell’Oracolo di Delphi ma, in definitiva, non mi ha fatto impazzire, ci sono un paio di idee interessanti ma niente di veramente innovativo (recupera materie e risolvi contratti) o di particolarmente divertente. 𝐕𝐨𝐭𝐨 𝐑𝐞𝐝𝐌𝐞𝐞𝐩𝐥𝐞 𝟕,𝟓 (comunque un bel gioco, eh)

#bonfire #stefanfeld Stefan Feld Tesla Games


Rimanendo sempre su Stefan Feld, parliamo di 𝐂𝐚𝐬𝐭𝐥𝐞𝐬 𝐨𝐟 𝐓𝐮𝐬𝐜𝐚𝐧𝐲. Lo potremmo definire la versione più elegante e semplificata dei Castelli della Borgogna, gioco fatto molto bene. Prende un po’ anche dal gioco di carte e rende il tutto molto fruibile, anche per neofiti. Del gioco padre ha lo stesso “difetto” di essere un mega solitario ma per alcuni è un pregio. 𝐕𝐨𝐭𝐨 𝐑𝐞𝐝𝐌𝐞𝐞𝐩𝐥𝐞 𝟗.

#castelesoftuscany #stefanfeld Ravensburger


Lo so che mi attirerò le ire di qualcuno ma faccio fatica a dare un voto alto a 𝐓𝐚𝐢𝐧𝐭𝐞𝐝 𝐆𝐫𝐚𝐢𝐥. Il gioco in sé non inventa niente, un crawler fatto bene, una storia niente male e divertente con un libro delle avventure direi quasi spettacolare, quello che gli abbassa il voto di almeno due punti è il sistema di combattimento, che anche se innovativo rovina, almeno per me, tutto il bello del crawler. A parte l’inutile complessità che aggiunge al gioco (oltre metà delle regole) e l’enorme dispendio sia di fatica che di stampa per creare centinaia di carte di cui si poteva fare a meno, secondo me è bilanciato male, infatti solo al terzo scenario abbiamo sfidato nemici impossibili da battere (matematicamente impossibili). Abbiamo deciso che giocheremo il resto degli scenari con una enorme house rule, per cui ignoreremo del tutto i combattimenti e ci concentreremo sulla storia, il risultato degli incontri, le ferite e i benefici verranno generati in modo casuale, che più o meno è lo stesso. 𝐕𝐨𝐭𝐨 𝐑𝐞𝐝 𝐌𝐞𝐞𝐩𝐥𝐞 𝟔,𝟓. #taintedgrail#taintedgrail Giochi Uniti


Non ci aspettavamo molto da 𝟓𝟎 𝐂𝐥𝐮𝐞𝐬, infatti come ho scritto in qualche intervento precedente, secondo me questo genere (l’escape room con enigmi) ha un po’ esaurito il suo corso. Dopotutto gli enigmi fattibili su carta sono quei 15/20, poi si ripetono in varie forme. Devo dire che 50 Clues rientra perfettamente nel genere, si distingue un po’ per il suo linguaggio crudo e per alcune scene piuttosto cruente che ci hanno fatto “schifare” ma anche sorridere. 𝐕𝐨𝐭𝐨 𝐑𝐞𝐝𝐌𝐞𝐞𝐩𝐥𝐞 𝟕.

#50clues Blacksands Games


𝐏𝐚𝐧𝐝𝐞𝐦𝐢𝐜 𝐋𝐞𝐠𝐚𝐜𝐲 𝐒𝐞𝐚𝐬𝐨𝐧 𝟎 lo aspettavamo da anni, con un hype enorme, dopo le bellissime esperienze di gioco avute nelle season precedenti. Per ora abbiamo giocato solo Gennaio e le aspettative sono state rispettate, il gioco è proprio bello. Il nuovo “vestito”, basato sulla guerra fredda, è molto divertente e ci aspettiamo grandi sorprese dall’inventore del legacy. 𝐕𝐨𝐭𝐨 𝐑𝐞𝐝𝐌𝐞𝐞𝐩𝐥𝐞 𝐩𝐫𝐞𝐥𝐢𝐦𝐢𝐧𝐚𝐫𝐞 𝟗.𝟓.

#pandemiclegacy #RobDaviau #MattLeacock Asmodee Italia


Infine parliamo di 𝐖𝐚𝐜𝐤𝐲 𝐑𝐚𝐜𝐞𝐬 di Andrea Chiarvesio, un gioco family ma con un lato divertente per chiunque. Sono riuscito, dopo mesi, a recuperare la versione deluxe e devo dire che vale la spesa anche solo per le miniature pitturate delle macchine, uno splendore. Forse sono di parte perché è un cartone animato che ho adorato da piccolo e, lo svelo ora, anch’io ne avevo creato un gioco anni fa, il mio primo prototipo… ovviamente orrendo e accantonato, ma le macchinine me le immaginavo proprio così. Il gioco è molto semplice e anche un pochino lasciato al caso, diciamo che a volte si gioca un po’ da soli, ma spendere la carta giusta al momento giusto può farti guadagnare quella posizione di vantaggio per permetterti di tagliare il traguardo. Per quanto mi riguarda è l’unico gioco di corse che funziona bene in due giocatori. 𝐕𝐨𝐭𝐨 𝐑𝐞𝐝 𝐌𝐞𝐞𝐩𝐥𝐞 𝟖.

#wackyraces #AndreaChiarvesio CMON

Anche per stavolta la smetto, ci vediamo alla prossima rottura di scatole!




1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

SANPA